MISURA DI SEGNALI DEBOLI CON TECNICHE DIGITALI

MISURA DI SEGNALI DEBOLI CON TECNICHE DIGITALI


REFERENTE: Simone Mannori e-mail:

28 SETTEMBRE MATTINA DEDICATO ALLE SCUOLE - ACCESSO SU INVITO (I POSTI SONO ESAURITI, E' POSSIBILE COMUNQUE PARTECIPARE ALL'INIZIATIVA POMERIDIANA)

28 SETTEMBRE POMERIGGIO - PUBBLICO: GENERICO
DURATA: 30 minuti - ORARIO:  17:00 - 18:00 - 19:00 - 20:00 - 21:00 - 22:00

EDIFICIO: FTU  Sala Convertitori - (visualizza la mappa)

La rilevazione e misura di segnali deboli in presenza di rumori e disturbi si è evoluta da tecniche principalmente di tipo analogico a tecniche di tipo digitale.

Le moderne tecnologie elettroniche hanno messo a disposizione (con costi ragionevoli) dispostivi di conversione dei segnali e sistemi di elaborazione in tempo reale di tipo numerico.

Oltre alla tecnologia dei microprocessori comunemente impiegati (forni a micro-onde, moderni pc), sono disponibili architetture poco conosciute ma altamente performanti quali FPGA e circuiti logici programmabili, in grado di realizzare elaborazioni in tempo reale prima impossibili.

Infine, da pochi anni sono disponibili circuiti integrati che integrano sistemi completi (System On Chip) composti da microprocessori, FPGA, memorie, etc. in un singolo chip di silicio. Lo stand presenta in maniera interattiva alcune applicazioni di queste tecnologie.