IL FOTOVOLTAICO ORGANICO: DAL MIRTILLO ALLA PEROVSKITE

IL FOTOVOLTAICO ORGANICO: DAL MIRTILLO ALLA PEROVSKITE


REFERENTI: Vera La Ferrara (), Antonella De Maria (), Gabriella Rametta (), Gennaro Sannino (), Paola Delli Veneri ().

AREA ESPOSITIVA NON SOGGETTA A PRENOTAZIONE
PUBBLICO: GENERICO  - ORARIO: 15:00 – 22:00 - POSTI: ILLIMITATI

AI FINI DELLA REGISTRAZIONE PER L’ACCESSO AL CENTRO È POSSIBILE INVIARE MAIL ALL’INDIRIZZO: , CON OGGETTO:open day 2019” indicando nome, cognome e data di nascita

Una delle attività di ricerca del laboratorio DTE-FSD-DIN è lo studio e la realizzazione di celle fotovoltaiche di nuova generazione a base di perovskiti, composti ibridi organico-inorganico, che in futuro potrebbero sostituire le celle solari tradizionali a base di silicio grazie alle loro interessanti proprietà chimico-fisiche che si coniugano con la semplicità e l’economicità del processo di fabbricazione. Come spesso accade per i progressi scientifici, l’attuale interesse internazionale sulla ricerca del fotovoltaico a base di perovskite, è nato da una precedente e attenta osservazione della natura. Gli scienziati infatti hanno sfruttato la proprietà dei frutti rossi di assorbire un ampio spettro della radiazione solare, grazie ai pigmenti antocianine, nella realizzazione di dispositivi fotovoltaici organici. Durante l’attività, i ricercatori illustreranno la ricerca su celle a base di perovskite condotta nei laboratori del Centro di Portici.

Durante l’attività, i ricercatori illustreranno la ricerca su celle a base di perovskite condotta nei laboratori del Centro di Portici, mentre gli studenti della V F del Liceo “Filippo Silvestri” di Portici, coinvolti nel progetto di Alternanza Scuola Lavoro, mostreranno il processo di fabbricazione di celle solari a base di succo di mirtillo.